News
Categorie
L'AQUILA E IL CONDOR - Presentazioni Editoriale Attivita Cultura Globalizzazione Ecologia Economia Documenti Finanza
  • » Glossario Finanza
  • Opinioni e Proposte Giustizia Attualita Multimedia-TV
  • » Video
  • » TV
  • Recensioni Radio PuntoZenith Cinque per mille Storia Nascosta (cose mai dette) La Palestina: le ragioni di un conflitto Posta elettronica Note Legali


    email Invia un' email ad un amico | print Versione stampabile |

    Ma che Schifo...

    di redazione Puntozenith on Gennaio 11,2008

    image

    .

    .

    .

    .

    .

     

    Ma che schifo…..sta monnezza


    I sacchetti di spazzatura vengono palleggiati tra “esimi” rappresentanti del centro sinistra, Sindaco di Napoli Jervolino, Bassolino, Prodi ……ma , nonostante lo scaricabarile…..la puzza ed il degrado rimangono. Si sono spesi miliardi del vecchio conio come emolumenti a commissari vari, per questa immanente spazzatura. Per questa ennesima “bella figura” del nostro bel Paese!
    C’è pure la presenza di un partenopeo ministro dell’Ambiente (sic!) che è contro tutto: contro i termovalorizzatori perché senza la raccolta differenziata non avrebbero senso, e forse è anche vero.Ma cosa ha fatto per aumentare la differenziata dalla risibile percentuale campana del 7%?
    Ma scherziamo…..volete prenderci tutti in giro? Ci sono paesi nel Veneto, ad esempio, come San Biagio di Callalta che hanno percentuali annue di riciclo dell’80%. Non saranno mica mago Zurlì….Se dobbiamo giudicare il Ministro dell’Ambiente per quello che accade a casa sua, la sitazione è davvero….maleodorante. Anche se lui fa chiudere le discariche perché puzzano. Non abbiamo ancora capito il suo piano anti-monnezza….ammesso che ne abbia uno!In ogni caso, tutti sembrano menare il can per l’aia, e ora si dicono favorevoli ai termovalorizzatori, ma cosa credono, di costruirli in una settimana? Perfino per creare nuove discariche ci vogliono mesi. E nel frattempo l’immodizia fermenta! Ora vorrebbero riaprire la discarica di Pianura e la gente protesta perché ormai quel sito è quasi completamente circondato dalle abitazioni .La gente non sa cosa si nasconde in quella discarica, quale potrebbe essere l’impatto sulla salute. La gente si ribella ed allora si inventano che dietro la protesta c’è la camorra ed usano il manganello e Pecoraro Scanio, prima contrario a tutto, chiede l’intervento dell’esercito. Non è certo notizia di oggi il legame tra malavita organizzata e raccolta dei rifiuti in Campania….. Potevano pensarci prima, per esempio distruggendo la catena, che conoscono anche i sassi, tra malavita organizzata e raccolta rifiuti. Se lo volevano veramente dovevano e potevano interrompere molto prima questa lucrosa catena.
    Lucroso, ma in senso positivo per la popolazione, sarebbe invece il riciclo…..la Germania vuole l’immondizia perché la riutilizza.
    E intanto i cumuli di immondizia sono là e una parte se la prenderanno le regioni governate dal centro sinistra per ordine di scuderia, ma il problema non si risolve così.
    Come non si risolve con la demagogia: i cittadini devono chiedere conto alle loro amministrazioni del fatto che le 100 mila tonnellate di rifiuti nelle strade della Campania ci sono (ed aumentano di 5 Ton al giorno) a fronte di milioni mal spesi, di nessuna pianificazione e di un numero di netturbini a Napoli superiore a quelli di Milano. Ma chi può essere il loro interlocutore, è difficile dirlo….non certo quella sinistra radicale che sta partecipando allo scaricabarile del governo Prodi ma neanche l’opposizione di centro destra, almeno per quel che fin’ora ha fatto. Ora vogliamo vedere bene e chiaramente, ma crederemo solo ai fatti…chi si impegna contro questo puzzolente stato di cose.
    La smetteremo di essere sudditi….vogliamo essere cittadini.



    1418 numero letture

    Ti e' piaciuto questo articolo?

    1 2 3 4 5 Rating: 5.00Rating: 5.00Rating: 5.00Rating: 5.00Rating: 5.00 (totale 24 voti)

     

     


    Copyright puntozenith.org - Powered by deanetwork -