News
Categorie
L'AQUILA E IL CONDOR - Presentazioni Editoriale Attivita Cultura Globalizzazione Ecologia Economia Documenti Finanza
  • » Glossario Finanza
  • Opinioni e Proposte Giustizia Attualita Multimedia-TV
  • » Video
  • » TV
  • Recensioni Radio PuntoZenith Cinque per mille Storia Nascosta (cose mai dette) La Palestina: le ragioni di un conflitto Posta elettronica Note Legali


    email Invia un' email ad un amico | print Versione stampabile |

    Altri termini economico/finanziari

    di redazione Puntozenith on Aprile 01,2007

    image

     

    GLOSSARIO TERMINI ECONOMICI



    B.E.I. (Banca europea per gli investimenti). Istituto di credito della Comunità economica europea costituito per contribuire, mediante la concessione di prestiti e di garanzie, al finanziamento di progetti riguardanti la valorizzazione delle regioni meno sviluppate, l’ammodernamento, la riconversione, la creazione di nuove attività richieste dalla graduale realizzazione del mercato comune e di progetti di interesse comune per più stati membri. Tutte le attività della Bei sono regolate da uno statuto, oggetto di un protocollo allegato al trattato istitutivo della Cee. Stessa funzione della B.M. ma limitata al bacino europeo.





    BIG FIVE (Cinque grandi). Espressione inglese usata per designare le cinque banche che a Londra controllano il mercato dell’oro sono la Mocatta and Goldsmith, la Sharps — Pixeley and company, la N.M. Rothschild and Company, la Jonson Matthey group of companies e la Samuel Montagu. Tutti i giorni della settimana, eccetto il sabato e la domenica, ha luogo una riunione dei rappresentanti di queste banche, alle 10,30 del mattino e alle 15,30 del pomeriggio, presso la sede della banca Rothschild per scambiarsi le domande e le offerte del metallo giallo raccolte presso i propri clienti il prezzo viene espresso in dollari per oncia di fino, con l’aggiunta di una cornmissione. Strumento organico di controllo ed indirizzo funzionale ad operazioni di speculazione finanziaria sovranazionale.



    CIP (Comitato interministeriale prezzi). Organismo istituito in Italia con la funzione di controllare i prezzi dei prodotti di prima necessiti e di largo consumo. Ad esso fanno capo i comitati provinciali dei prezzi presieduti dai prefetti. Non ha alcuna incidenza rispetto ad un mercato “Diretto” e “Truccato” dal grande monopolio.





    CIPE (Comitato interministeriale per la programmazione economica).

    Organismo istituito in Italia con il compito di controllare l’esecuzione della programmazione economica. A esso fanno capo i comitati regionali per la programmazione.



    GOLD BULLION STANDARD (Cambio n verghe d’ oro). Variante del sistema monetario a cambio aureo, attuata in Inghilterra e Francia subito dopo la prima guerra mondiale, caratterizzata dall’obbligo per la banca di emissione di comperare e vendere oro in verghe, in base a un rapporto fisso con l’uniti monetaria. Il vantaggio di tale sistema era dato dall’economizzazione dell’oro che non veniva utilizzato nella coniazione, in quanto la circolazione era costituita da biglietti di banca e soprattutto dal fatto che la conversione del biglietti era possibile solo per determinati quantitativi minimi abbastanza elevati: in tal modo venivano impedite le numerose e pericolose richieste di conversione di scarsa entità.



    GOLD EXCHANGE STANDARD. Sistema monetario basato sulla libera convertibilità delle monete rispetto a una moneta di base a parità aurea. Variante al sistema monetario a cambio aureo che è stata alla base del sistema monetario internazionale dagli accordi di Bretton Woods del 1944 fino agli accordi di Washington del 15 agosto del 1971, giorno nel quale cessò la convertibilità in oro del dollaro americano. Il gold exchange standard è caratterizzato dal fatto che la circolazione è costituita da biglietti di banca, convertibili in qualunque momento in divise estere che formano la riserva della banca di emissione. Tali divise possono essere poi convertite in oro, secondo un determinato rapporto fisso, nel paese al quale appartengono; in pratica la riserva aurea di un paese si trova in un altro stato e le riserve dei vari stati vengono ad essere strettamente legate fra loro, per cui eventuali fenomeni inflazionistici che si verificano in uno di essi hanno ripercussioni negative anche negli altri. Sistema che mira a rendere interdipendenti le differenti economie obbligate, ad evitare fenomeni inflazionistici, a sottomettersi alle regole dell’ organismo sovranazionale.



    GOLD POINTS (Punti dell’oro). In un regime internazionale di tallone d’oro (v. Tallone monetario), essi indicano i tassi di cambio limite di una moneta al di qua del quale vengono incoraggiate le importazioni d’oro (punta di entrata dell’oro), utilizzato come moneta di regolamento internazionale.



    GOLD ROOM (Stanza dell’oro). Si trova a Londra nei locali della banca. N.M. Rothschild e dal 1919 ospita due volte al giorno, alle ore 10.30 e 15, in tutti i giorni esclusi i sabati e le domeniche, i rappresentanti delle big five, le cinque banche inglesi che Si scambiano le domande e le offerte di oro raccolte presso I propri clienti(vedi BIG. FIVE).



    LLOYD’S DI LONDRA. Nel campo assicurativo costituiscono la più antica e famosa compagnia del mondo, presso la quale si riassicurano a loro volta le compagnie di assicurazione del vari paesi. Ai Lloyd’s partecipano un certo numero di membri (nel 1985 erano circa 26000), ognuno del quali, oltre che con una determinata somma depositata a titolo di garanzia, risponde anche con il proprio patrimonio che non può essere inferiore a un certo minimo. Gli agenti rappresentanti del membri operano nella cosiddetta stanza, un tempo ospitata nella caffetteria di Mr. Edward Lloyd, dove avvennero le prime contrattazioni nel ‘700, la quale è divisa in tanti comparti, sede dei vari uffici. Nella sede del Lloyd’s di Londra c’è ancora la campana di una nave naufragata che annuncia con due rintocchi le buone notizie e con un rintocco le cattive notizie riguardanti le imbarcazioni assicurate che sono in navigazione. E’ uno strumento di controllo ed informazione degli scambi planetari e, pertanto, delle materie in arrivo ed in partenza nelle diverse aree di mercato.



    NAFTA (New Zealand - Australia free trade agreement). Sigla indicante il tratto di libero scambio fra Nuova Zelanda e Australia.



    OPEC (Organization of Petroleum Exporting Countries). Sigla dell’organizzazione che raggruppa alcuni paesi esportatori di petrolio e a cui aderiscono Abum Dhabi, Algeria, Arabia Saudita, Equador, Gabon, Indonesia, Iran, Irak, Kuwait, Libia, Nigeria, Qatar e Venezuela. Fu costituita a Baghdad nel 1960 ed ha sede a Vienna. E’ un’organizzazione che ha subito pesanti pressioni, anche con “guerre” regionali, per disarticolare la sua capaciti autonoma di controllo energetico.



    PIL (Prodotto interno lordo). Nella contabilità nazionale indica l’insieme dei beni e servizi prodotti sul territorio nazionale in un determinato periodo di tempo, a prescindere dalla nazionalità dei produttori. Secondo il nuovo sistema dei conti Sec (v.), questo aggregato è il risultato della somma tra il prodotto lordo o valore aggiunto ai prezzi di mercato (v.) e le imposte indirette sulle importazioni.



    SME (Sistema monetario europeo). Sistema che lega I rapporti di cambio tra le monete dei paesi membri della CEE in vigore dal 13 marzo 1979. Obiettivo principale dello Sme è creare in Europa una zona di stabilità monetaria mediante un rafforzamento della cooperazione tra le politiche monetarie nazionali. Il sistema contribuisce a contenere le eccessive oscillazioni dei tassi di cambio e a facilitare quindi le relazioni economiche tra le nazioni. Rispetto al serpente monetario che lo ha preceduto, lo Sme dispone di un meccanismo di tassi di cambio ancorato a un parametro di riferimento preciso, l’ECU o unità monetaria europea, composta dalla media ponderata delle nove monete comunitarie (marco tedesco, franco francese, sterlina inglese, lira italiana, fiorino olandese, franco belga, franco lussemburghese, corona danese, sterlina irlandese) . L’ECU serve per definire i tassi centrali delle valute (la parità di ogni moneta è fissata in ecu), per regolare i pagamenti tra le banche centrali e in futuro anche le transazioni tra privati. Nel sistema monetarlo europeo ê stata predisposta una griglia di tassi di cambio bilaterali, con un limite massimo e minimo per le oscillazioni: ogni moneta può deviare del 2,25% in più o in meno della parità. Solo la lira gode di uno scarto del 6%. Dall’istituzione dell’agosto del 1986, il sistema monetario europeo ha subito dieci riallineamenti: il Regno Unito, che ha aderito alla creazione della Sme non partecipa per ora al meccanismo di riallineamento.



    RATING. Valutazione fornita da agenzie specializzate circa il merito di credito di un soggetto che emette obbligazioni sul mercato internazionale o in altri termini circa la probabilità che il soggetto restituisca puntualmente il proprio debito tra le dieci principali agenzie di rating esistenti. Le piü importanti sono le statunitensi Standard and Poor’s e Moody’s. Il massimo dell’affidabilità viene indicato con AAA (assenza di rischio).



    TALLONE MONETARIO. Espressione usata nel periodo in cui nei vari paesi vigevano sistemi monetari metallici, per indicare il tipo di sistema monetario metallico prescelto. Tallone Aureo o tallone Argenteo indicavano rispettivamente un sistema monetario basato sull’oro o sull’argento.



    WTO (World Trade Organization). Organizzazione mondiale del commercio. Ha sostituito il GATT dal 10 gennaio 1995.



    MERCATO COMUNE EUROPEO (MEC). Zona di unione doganale e di integrazione economica costituita con il trattato di Roma del 25 marzo 1957 da Belgio, Francia, Italia, Lussemburgo, Olanda Repubblica federale tedesca, cui dal 1973 si sono aggiunte Danimarca, Inghilterra, Irlanda, dal 1981 la Grecia, dal 1986 la Spagna e il Portogallo. Due sono gli obiettivi principali del MEC: la creazione di un’unione doganale, attuabile tramite la graduale abolizione del dazi fra gli stati membri e 1’istituzione di una tariffa doganale esterna comune; l’organizzazione di una integrazione economica, attraverso la libera circolazione di beni, servizi, capitale e lavoro, la tutela della concorrenza, la coordinazione delle politiche economiche degli stati membri e delle rispettive legislazioni. Gli organi principali del Mec sono la Commissione, il Consiglio del Ministri, il Parlamento e la Corte di Giustizia. Organi minori sono: la Banca Europea per gli investimenti, il Fondo sociale europeo, il Comitato monetario, il Fondo europeo di orientamento e di garanzia agricola e il Fondo europeo per lo sviluppo d’oltremare. Successivamente, il Mec verrà sostituito dalia CEE (Comunità Economica Europea) ed ancora, dai Trattato di Maastricht del 10 novembre 1993, dalla UE (Unione Europea).



    NEOLIBERISMO ECONOMICO. Esaltazione dell’organizzazione sociale e del mercati in funzione dell’autonomia dell’operatore. E’ la politica economica perseguita In Germania occidentale dopo la seconda guerra mondiale dal ministro dell’economia Ludwig Erhard. Tale politica ha ricevuto anche la denominazione di economia sociale di mercato, per indicare una politica che orienta i meccanismi di mercato a fini sociali di pubblico interesse.



    NEW DEAL. Espressione inglese, alla lettera nuovo sistema. Denominazione data dal presidente americano Roosevelt alla politica economica proposta alla convenzione democratica il 2 luglio 1932 e applicata dopo la sua elezione a partire dal marzo 1933 per scongiurare la crisi economica che imperversava negli Stati Uniti dal 1929. Esso è caratterizzato dalla volontà di correggere i difetti della distribuzione naturale e del meccanismi automatici mediante misure di organizzazione e di intervento come reazione ai tradizionali principi della libera concorrenza e del liberalismo. Essenzialmente pragmatica, tale politica rimane tuttavia legata a una filosofia liberale.



    OCSE. Organizzazione internazionale per la cooperazione e lo sviluppo economico. Istituita con la convenzione del 14 dicembre 1960. Entrata in attività 1’l ottobre 1961, essa si è sostituita all’Organizzazione europea di cooperazione economica (Oece)

    Rispetto all’istituzione precedente, l’Ocse é caratterizzata al contempo da una composizione allargata (oltre ai paesi europei del Oece, vi partecipano anche paesi non europei) e da una modificazione dei compiti, considerati in una prospettiva meno legata alla gestione.



    SEC (Securities and exchange commission). Istituito nel 1934, è un organismo di controllo dell’attività delle borse valori che opera negli Stati Uniti alle dirette dipendenze del governo. Per tutelare gli interessi degli investitori, il Sec assume iniziative volte a migliorare un servizio di informazione ai risparmiatori.



    WELFARE STATE. Stato assistenziale generato da un’ottimale distribuzione del reddito nazionale fra tutti gli strati sociali della popolazione.



    ACCORDI DI WASHINGTON. Vennero conclusi il 18 dicembre 1971 dai paesi membri del club dei dieci per porre fine alla crisi monetaria internazionale aperta dagli Stati Uniti con la sospensione della convertibilità del dollaro in oro e con l’introduzione di una soprattassa del 10% sulle importazioni. Gli accordi presi a Washington gettarono le basi di un nuovo sistema monetario internazionale: fu decisa la svalutazione del dollaro e il conseguente aumento del prezzo dell’oro, fu allargata al 2,25% la banda di oscillazione fra le vane monete fissata precedentemente dagli accordi di Bretton Woods, furono rivalutate in varia misura le altre monete (fra le quali la lira italiana) e venne abolita la soprattassa del 10% sulle importazioni americane.



    ZONE SALARIALI. Fino al 31 luglio 1972 il territorio nazionale era diviso in zone all’interno delle quali, a parità di mansioni, veniva corrisposto ai lavoratori dell’industria un salario diverso con oscillazioni massime del 3%. La zona zero, costituita dal triangolo industriale Milano – Torino - Genova , era quella nella quale le retribuzioni erano più alte.


    2537 numero letture

    Ti e' piaciuto questo articolo?

    1 2 3 4 5 Rating: 5.00Rating: 5.00Rating: 5.00Rating: 5.00Rating: 5.00 (totale 35 voti)

     

     


    Copyright puntozenith.org - Powered by deanetwork -