News
Categorie
L'AQUILA E IL CONDOR - Presentazioni Editoriale Attivita Cultura Globalizzazione Ecologia Economia Documenti Finanza
  • » Glossario Finanza
  • Opinioni e Proposte Giustizia Attualita Multimedia-TV
  • » Video
  • » TV
  • Recensioni Radio PuntoZenith Cinque per mille Storia Nascosta (cose mai dette) La Palestina: le ragioni di un conflitto Posta elettronica Note Legali


    email Invia un' email ad un amico | print Versione stampabile |

    Recensione del libro "Quale progresso?"

    di Pasquale Landolfi on Febbraio 26,2008

    image
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    QUALE PROGRESSO?
    (Come lasciarsi alle spalle un’ideologia)
    di Lord Northbourne - Ed. Terre Sommerse. 2007

    Si tratta di un saggio - scritto da Lord Northbourne (1898 - 1982) scienziato agrario e traduttore di opere di Guénon e Schuon in Inghilterra – che pone al vaglio critico i presupposti dell’ideologia progressista individuando l’origine delle nevrosi culturali e sociali del nostro tempo nelle filosofie che hanno sempre più allontanato dal proprio Centro, dal Principio Creatore, da Dio, e quindi dalla Religione l’Uomo con ciò efficacemente
    riaffermando i principi immutabili (originali, nel più autentico senso etimologico) della prospettiva tradizionale.

    Il saggio di Northbourne, espone gli argomenti di una lucida critica dell’ideologia del progresso – affermatasi in termini egemonici nel XX secolo - spiegando come la mentalità moderna sia inconciliabile con quella tradizionale e come il suo avvento abbia sconvolto lo stato della mente umana, dell’ambiente naturale e delle condizioni di convivenza sociale.
    L’Autore riesce a fornire, con frequenti richiami al Cristianesimo, un solido supporto intellettivo espresso con lucide riflessioni di natura metafisica valide sia per chi fa fatica ad accettare con fede i misteri della religione ma anche per l’ateo che vuole sperimentare la possibilità di conseguire una illuminata nuova presa di coscienza, partendo da una prospettiva per lui ritenuta sino ad oggi impraticabile..


    La schietta freschezza delle immagini presentate al lettore non può che contribuire ad una efficace comprensione della illusoria fede in questo progresso, sia nelle sue origini che nelle
    sue tendenze contemporanee.

    Il libro ha peraltro il dono di esprimere le verità più profonde della metafisica in un linguaggio semplice e gradevole, con ciò distinguendosi dalla molte altre pubblicazioni che affrontano -
    spesso in maniera confusa o complicata - la sfera della conoscenza spirituale.

    Pasquale Landolfi


    1293 numero letture

    Ti e' piaciuto questo articolo?

    1 2 3 4 5 Rating: 4.50Rating: 4.50Rating: 4.50Rating: 4.50Rating: 4.50 (totale 8 voti)

     

     


    Copyright puntozenith.org - Powered by deanetwork -